Doctor's Search

Protetica

 

La protetica è la branca dell’odontoiatria per mezzo della quale si sostituiscono i denti persi e si correggono esteticamente quelli esistenti (migliorandone così la funzione e l’aspetto estetico), il che migliora la qualità della vita.

Protesici si dividono in
  • Protetica fissa
  • Protetica mobile
  • Protetica mista
Protesi fisse

Leprotesi fisse (corone e ponti) sostituiscono i denti mancanti e sono fissate sui denti naturali o sugli impianti.

Ci sono quattro modi di costruzione di corone e ponti dentali.

Faccette

Le faccette sono sottili lamine in ceramica pura (0.8 – 1 mm) che vengono cementate sulla superficie visibile dei denti anteriori, per correggerne il colore, la forma e la posizione.

Il loro colore deve essere identico allo sfondo.

Corona aureo-ceramica

La corona aureo-ceramica presenta un nucleo in lega aurea rivestito dalla ceramica. Viene consigliata ai pazienti allergici al metallo. Esiste anche la corona di ceramica su costruzione di titanio.

Il titanio è un materiale di alta qualità che non sfida nessuna reazione allergica.

Corona metallo-ceramica

La corona metallo-ceramica consiste in una base fatta di metallo completamente ricoperta da uno strato di ceramica.

Il vantaggio di metallo-ceramica è il prezzo basso, ma dal punto di vista estetico c’è il rischio che dopo un paio di anni appaiano bordi scuri lungo le gengive. Togliendo il metallo da corone e ponti dentali e sostituendolo con vetro-ceramica o zirconio sono stati risolti questi problemi.

Le basi di vetro-ceramica e zirconio vengono costruite con la tecnica CAD/CAM.

 

Prottesi mobili

Leprotesi mobili si usano nei casi in cui non è possibile inserire protesi fisse né quelle semi fisse.

I vantaggi sono: il paziente è in grado di rimuoverle da solo, costano di meno e sono più semplici da produrre.

Ci sono vari tipi di protesi mobili: protesi mobile totale, protesi parziale acrilica, protesi parziale acrilica con la base metallica, lavori misti.

Protesi fisse

Leprotesi semi fisse vengono posizionate sui denti o sugli impianti dentali e si usano quando non è possibile inserire un numero sufficiente di impianti per un lavoro protetico fisso.

Queste protesi, differentemente da quelle fisse, possono essere rimosse ed è più facile pulirle accuratamente.