Doctor's Search

Ortodonzia

 

L’ortodonzia è la branca dell’odontoiatria che studia le diverse anomalie di costituzione, sviluppo e posizione dei denti e delle ossa mascellari, durante la crescita e dopo.

Oltre all’aspetto estetico dei denti è anche importante la funzione degli organi della masticazione, collegata al funzionamento di tutto l’organismo. Se la posizione dei denti è regolare, tutto il sistema della masticazione funziona bene e ciò riduce la possibilità di sovraccarico dei singoli denti.

Alcune anomalie sono genetiche, altre invece sono acquisite. Quelle più frequenti sono:

  • Morso crociato
  • Prognatismo (mandibola in avanti)
  • Morso aperto
  • Morso crociato
Apparecchi

Inbase alla diagnosi e all’età del paziente, si propongono diversi tipi di apparecchi, mobili e fissi.

 
Apparecchi mobili

Apparecchi mobili sono quelli che si rimuovono dalla bocca e sono fatti per ogni paziente individualmente. Possono essere portati solo finché si hanno i denti da latte.

Nel momento in cui il paziente perde l’ultimo dente da latte, i denti possono essere corretti solo con un apparecchio fisso, che si attacca ai denti e può essere rimosso solo dal dentista. La terapia con gli apparecchi mobili è quella iniziale e corregge la posizione delle ossa mascellari.

Dopo si usa l’apparecchio fisso che corregge la posizione dei denti e così si conclude la terapia.

Apparecchi fissi

Apparecchi fissi, differentemente da quelli mobili, possono essere rimossi solo dal dentista. Sono costituiti da placchette, elastici e fili metallici.

Le placchette possono essere metalliche, plastiche o in ceramica. Questi tipi di apparecchi rimangono fissati sui denti del paziente fino alla fine della terapia.